Inventate lana e seta che si puliscono da sole

Una buona notizia per chi non ha molto tempo per occuparsi del bucato e deve spendere soldi in lavanderia.
Grazie all’utilizzo di nanotecnologie e’ stato possibile realizzare delle particolari sete e lane in grado di pulirsi da sole, la ricerca prende spunto da nano particelle gia’ utilizzate per rivestire vetri in grado di mantenersi puliti.
Lana e seta sono tessuti formati da proteine naturali chiamate cheratine e vengono largamente utilizzate nell’industria tessile, questi sono pero’ difficili da mantenere puliti in quanto vengono anche facilmente danneggiati dai convenzionali agenti chimici per la pulizia.
Nella ricerca australiana pubblicata sul Chemistry of Materials, diretta dal Dr Walid Daoud della Monash University, è stata creata un tipo di lana contenente all’interno delle nanoparticelle di diossido di titanio gia’ impiegate come pigmento in grado di decontaminare indumenti esposti alla luce.
Ulteriori informazioni su questa ricerca possono essere trovate qui.

scisock111.jpg

Scienziati scrivono l’intera Bibbia in una capocchia di spillo

Un team di scienziati israeliani di Haifa specializzati in nanotecnologie sono riusciti a scrivere ben 300 mila parole, che compongono il testo in ebraico della Bibbia, su una minuscola superficie di silicio “grande meno della metà di un granello di zucchero” a quanto dichiarato dagli stessi.
L’esperimento è stato condotto per dimostrare come è possibile immagazzinare grandi quantità di informazioni in bio-molecole e DNA, e ha richiesto solamente 6 minuti per completare il lavoro.
Ulteriori informazioni qui.

dna.jpg

Come funzionano le nanotecnologie?

Ultimamente c’è un gran parlare di nanotecnologie, ma c’è anche una gran confusione su come queste funzionino realmente.
Su questo sito potete trovare un articolo molto completo ed interessante che spiega in dettaglio il funzionamento delle nanotecnologie.

nanotechnology-4.gif

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: