Bambino picchia polizia e madre per Halo 3

Un bambino dell’Indian River County è stato accusato di aver aggredito la propria madre e la polizia, in seguito al rifiuto di smettere di giocare ad Halo 3.
Tutto ha avuto inizio quando la madre ha ordinato al figlio di spegnere la propria Xbox 360 perchè stava facendo troppo tardi.
Al rifuto del figlio, la madre ha staccato l’adattatore wi-fi che teneva online la console, provocando un’incredibile ondata di rabbia nel ragazzo conclusasi con un pugno in faccia al genitore.
In seguito il ragazzo si è chiuso a chiave nella camera, costringendo la madre a chiamare la polizia locale, che riuscita ad entrare nella stanza è stata aggredita a sua volta.
Ovviamente dopo questa reazione il ragazzo è stato consegnato alle autorità.

Alla faccia del fanboy!
Bambini, don’t try this at home!
[TC palm]

 halo3logo.jpg

Sirene a forma di coniglio

Siamo ormai abituati alle stranezze dei giapponesi, ma che anche la polizia locale adottasse qualcosa di strano come delle sirene a forma di coniglio, proprio non era prevedibile.
La polizia di Osaka ne ha ordinate ben 800, con l’intento di “conquistare” gli studenti delle scuole, in un chiaro tentativo di miglioramento dell’immagine.

rabbit_light.jpg

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: