Le stampanti spione

Notizia a dir poco curiosa e sconcertante riguardante delle stampanti a colori laser che lasciano delle “tracce”.
Riporto un estratto dell’articolo dal blog di Paolo Attivissimo.

Probabilmente non sapete che il governo degli Stati Uniti ha convinto con molta discrezione i principali produttori di stampanti e fotocopiatrici a colori a modificarne il funzionamento in modo che ogni esemplare generi, in ogni stampa, uno schema di puntini univoco. Questo permette di risalire, per esempio, alla specifica stampante/fotocopiatrice che ha prodotto una tiratura di banconote false, e secondo la Electronic Frontier Foundation consente anche di sapere ora e data della stampa.

Lo schema è costituito da puntini gialli quasi impercettibili. Andrew “Bunnie” Huang ha modificato uno scanner per rivelarli (li vedete tinti di blu nell’immagine qui sopra). La EFF ha pubblicato una lista di stampanti e fotocopiatrici che ha esaminato alla ricerca del segno spione: ci sono tutte le più note marche.

Il problema di questa tecnologia è che può essere usata per scopi ben diversi dall’identificazione dei falsari di banconote. Non ci vuole molta fantasia per rendersi conto che un marchio identificativo segreto annidato in ogni documento stampato è la manna dal cielo per qualsiasi governo che voglia reprimere la diffusione di documenti non autorizzati o sorvegliare i dissidenti.

printer-tracking-dots-2600n_sample.jpg

Il lago americano con il nome più lungo: Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg

Sembra un nome creato pigiando a caso dei tasti sulla tastiera ma è tutto vero, il lago con il nome più lungo degli USA si chiama Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg e come potete vedere dalla foto anche l’insegna lo conferma.
Il nome deriva dal linguaggio della popolazione locale indiana dei Nipmuck e dovrebbe significare qualcosa come “luogo di pesca al confine”
Il lago si trova nella città di Webster,
Massachusetts e ricopre una superficie di circa 6 km quadrati.

 lagoindiano.jpg

La vecchia lampadina andrà in pensione nel 2012 negli USA

Negli Stati Uniti è stata da poco approvata una legge che vieterà la vendita di lampadine ad incandescenza (la classica lampadina di Edison) dopo l’anno 2012, questo per permettere di risparmiare energia favorendo dispositivi alternativi e più efficienti.
Una decisione simile è stata presa in passato anche dai paesi dell’UE e dall’Australia ma con una data fissata per il 2010.
Addio vecchia lampadina!

lampadina.jpg

Esoscheletro per militari

L’industria militare non conosce crisi, così come la ricerca che ne è collegata.
La società Sarcos ha sviluppato questo esoscheletro in grado di aumentare considerevolmente la forza di un soldato.
Non è difficile immaginare che in futuro questo tipo di invenzione prenda piede creando eserciti di super soldati tecnologici, a me sinceramente sembra che Terminator sia sempre più vicino.
(Ma a voi non sembra che i modelli finali siano usciti da Halo?)

Tabella comparativa: la tossicità dei fast food americani

Il sito Calorie Counter ha creato questa tabella nutrizionale che mette a confronto le patatine cucinate nei più famosi fast-food degli USA.
In Italia probabilmente non siamo ancora a questi livelli, ma i dati fanno sicuramente riflettere.

ffrycompar.jpg

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: