Il lago americano con il nome più lungo: Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg

Sembra un nome creato pigiando a caso dei tasti sulla tastiera ma è tutto vero, il lago con il nome più lungo degli USA si chiama Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg e come potete vedere dalla foto anche l’insegna lo conferma.
Il nome deriva dal linguaggio della popolazione locale indiana dei Nipmuck e dovrebbe significare qualcosa come “luogo di pesca al confine”
Il lago si trova nella città di Webster,
Massachusetts e ricopre una superficie di circa 6 km quadrati.

 lagoindiano.jpg

Annunci

Inquinamento luminoso?

Inquinamento luminoso nel nord di Tenerife?
Fantastica immagine comunque.
[Flickr]

 inquinamento.jpg

L’evoluzione in 5 minuti

700 milioni di anni di evoluzione vengono mostrati in questo video di 5 minuti, non perdetevelo.

 

Una pillola e diventi autistico, un’altra e torni normale

Dovete preparare un esame e vi serve la giusta concentrazione? Basta una pillola che inibisce i regolatori delle sinapsi per indurvi ad uno stato temporaneo di autismo e rendervi assolutamente distaccato dalle distrazioni delle interazioni sociali.
Un gruppo di ricercatori tedeschi hanno infatti trovato il modo per indurre l’autismo ed in seguito un modo per poi tornare allo stato normale.
I ricercatori lo hanno infatti osservato da precedenti esperimenti condotti su topi resi autistici con farmaci per la mente, riuscendo poi a riportarli in uno stato normale con la stessa tecnica.
Sconfinando nella fantascienza, si potrebbe arrivare in una società in cui chi si sente troppo soffocato dagli impegni e dal contatto con gli altri possa decide di “staccarsi” temporaneamente dalla società per entrare in un mondo del tutto distaccato e freddo. Pauroso, non c’è che dire.
Se volete approfondire ecco come gli scienziati possono indurre l’autismo e come possono curarlo.

NOTA IMPORTANTE: a seguito di commenti ricevuti che contestano quanto espresso da questo post e dagli articoli di riferimento, prego tutti di leggere anche i commenti sottostanti e di prendere la notizia con la dovuta cautela vista l’importanza dell’argomento e la vastità di informazioni presenti che non sono state citate.
Chiunque possa fornire ulteriori fonti autorevoli, anche con punti di vista differenti, è pregato di citarle nei commenti.
Grazie.

Sprout: l’editor visuale online per contenuti Flash

Sprout è un editor WYSIWYG utilizzabile direttamente da browser per creare, pubblicare e tenere traccia di applicazioni Flash.
Curiosamente Sprout stesso è un’applicazione basata su Flash/Flex e non richiederà una registrazione per essere usato (al momento è in beta privata.
L’interfaccia è molto simile a quella di Photoshop, inoltre gli sviluppatori hanno inserito alcune componenti di terze parti (come Yahoo Maps e Meebo) oltre a quelle già fornite (come lettori RSS, slideshow e integrazione di video).

sprout.jpg

Universcale

Quest’interessante applicazione in flash della Nikon, chiamata Universcale, permette di osservare una scala che parte dai femtometri e arriva fino agli anni luce, presentando inoltre degli esempi concreti di oggetti permettendone un rapido confronto.
Scoprirete che molte volte si tratta solo di… punti di vista.

universcale.jpg

Il libro… che si cucina

L’agenzia creativa croata Bruketa & Zinić ha realizzato un report annuale per la società alimentare Podravka leggibile soltanto dopo essere stato cucinato al forno!
Il report è stato chiamato “Well done” è formato da alcune pagine bianche stampate (con un inchiostro termo reattivo) che dopo essere stato avvolto in un foglio d’alluminio e cotto per 25 minuti rivela il testo e le immagini.
Ovviamente se il libretto non viene cotto a dovere si rischia di bruciare il “piatto” perdendo inesorabilmente le ricette a corredo del report.

librocucinato.jpg
librocucinato2.jpg
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: